news

156
text
Nella situazione attuale di crisi come deve essere la politica fiscale di un governo nei confronti di chi fossilizza i propri capitali senza investirli nel mercato del lavoro e lasciandoli in eredità ai propri figli?
A ricordarci che l’interrogativo non può stare ai margini dell’agenda politica è Thomas Piketty che nei suoi recenti interventi (Servizio Pubblico, Ballarò) affronta il tema gravoso dell'economia nell'agenda politica italiana. 
null
null
76
video
Piketty: 'Renzi simpatico ma aspetto riforme'
//www.youtube.com/embed/3xc0sMFwU78" frameborder=
x
155
text
Il noto docente della “Paris School of Economics”, grande analista dell’interazione tra sviluppo economico e distribuzione del reddito e della ricchezza, torna su uno dei suoi temi preferiti anticipati nell’ultimo libro, scritto insieme a Camille Landais e a Emmanuel Saez - caso editoriale in Francia - recentemente tradotto anche in Italia (“paese che accompagna ad una crescita anemica un trattamento fiscale straordinariamente favorevole alla rendita piuttosto che all’investimento”) con i tipi di Editrice La Scuola Per una rivoluzione fiscale (pp. 192, euro 11), pagine nelle quali i tre autori spiegano come si armonizzano imposte, equità, crescita, aprendo un dibattito fondato non su approcci ideologici ma su fatti, numeri e argomenti razionali. 

In un paese che da quasi vent’anni parla quasi solo di tasse, ma a colpi di slogan, ecco chiari orientamenti per una discussione informata sulle diverse opzioni, con precisione di cifre, a partire dal problema centrale del sistema tributario: come inserire nel sistema di tassazione progressiva dei redditi anche i redditi derivanti dal patrimonio, come intervenire su un sistema che tassa pesantemente solo alcuni cespiti – i redditi da lavoro e da impresa – lasciando invece sostanzialmente esenti i redditi derivanti dalle attività finanziarie e dal patrimonio (qualcosa, si apprende che non è deleterio solo in termini di equità, ma pure in termini di efficienza economica, di sostenibilità delle finanze pubbliche, di obbedienza fiscale). 

Ad introdurre il lettore italiano al volume “Per una rivoluzione fiscale” sono altri due specialisti di economia - Massimo Bordignon ed Enrico Minelli - capaci di grande chiarezza e di spingere a fare i conti con la realtà: fuori dalle enunciazioni vaghe, a confronto con i numeri, i calcoli, ogni possibile simulazione, per parlare con cognizione di distribuzione e crescita economica, di ragioni strutturali per una tassazione più uniforme dei redditi da capitale e da lavoro, entrando nei casi specifici, fra deduzioni e quozienti familiari, basi imponibili e aliquote, imposte sui consumi e contributi sociali, prima di disegnare linee di riforma, con tanto di tabelle ad hoc.

Un lavoro prezioso utile a chi insegue criteri ultraliberali (flat, tax…) o criterio ultraegualitari; politiche di destra o di sinistra. Ma senza prescindere dai conti in ordine. In attesa di quei redditi da capitale che mancano all’appello.
null
null
154
text

Rassegna stampa:
null
null
5

Editrice La Scuola © Tutti i diritti riservati
IL SITO “La Scuola.it”
Titolare del Trattamento
Editrice La Scuola S.p.A. con sede in
Via Antonio Gramsci, 26
25121 Brescia (Italia)
Tel. +39 030 2993.1
Fax +39 030 2993.299

COOKIE POLICY
Come impieghiamo i Cookie
I cookie sono piccole stringhe di testo che il browser memorizza quando l’utente visita un determinato sito internet, incluso il nostro. I cookie sono generalmente utilizzati dai siti internet per migliorare l’esperienza di navigazione dell’utente, consentendo al sito web di riconoscerlo, sia per la durata della visita (utilizzando un cookie di “sessione” che sarà cancellato alla chiusura del browser) sia in caso di successive visite (utilizzando un cookie “permanente”).
Per sapere di più sui cookies, per favore visitate il sito web dedicato, che trovate di seguito riportato accanto al paese di origine:
Italia: Your Online Choices www.youronlinechoices.com/it/
Altri: All About Cookies www.allaboutcookies.org
Il provvedimento generale dell'Autorità Garante della privacy (GU n. 126 del 3 giugno 2014) ha definito due tipologie di cookie:
Cookie tecnici - Impiegati per permettere la trasmissione di una comunicazione, per condurre un servizio richiesto dall'utente o per effettuare ricerche statistiche sull'impiego del sito web.
Cookie di profilazione - Impiegati per registrare il comportamento di un utente e le preferenze manifestate al fine di inviargli messaggi pubblicitari in linea con i suoi interessi.
In riferimento al suddetto provvedimentoLaScuola.it utilizza le seguenti tipologie di Cookie:

Tecnici
Permettono il funzionamento di alcune parti del sito. Le loro finalità riguardano il mantenimento di una sessione attiva tra l’utente e il sito e la preferenza della lingua scelta dall’utente. Questi cookie vengono memorizzati all’interno del browser, è possibile cancellare o disabilitare la ricezione di questi cookie, compromettendo le funzionalità di alcuni servizi del sito web. Per l’utilizzo di questi cookie non è necessario ottenere il consenso da parte dell’utente.

Analytics
Google Analytics è uno strumento gratuito di analisi web di Google che consente di raccogliere informazioni relative alle pagine visitate, al tempo trascorso sul sito, al modo in cui il sito è stato raggiunto. Questi dati permettono di segnalare le tendenze dei siti web senza identificare i singoli visitatori. Per utilizzare questi cookies l’utente deve manifestare il proprio consenso, esprimendolo semplicemente proseguendo la navigazione del sito cliccando fuori dal banner che LaScuola.it presenta al primo accesso. Google Analytics utilizza i suoi cookies di proprietà. Puoi scoprire di più sulla privacy policy di Google visitando il sito: http://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
E’ possibile annullare l’uso di Google Analytics in relazione all’utilizzo sul nostro sito scaricando e installando il Browser Plugin disponibile tramite questo link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it

Cookie di profilazione
Si tratta di cookies di terze parti che permettono di raccogliere le informazioni relative alle preferenze degli utenti mentre navigano in internet, registrare quando gli annunci vengono visti, la reazione degli utenti e le loro conseguenti azioni e controllare il rendimento delle campagne. Tale servizio, implementato su questo sito, impiega cookies di terze parti, di seguito elencati insieme alle rispettive privacy policy, nella quale vengono fornite ulteriori informazioni:
- DoubleClick, link: http://www.google.it/intl/it/policies/privacy/
- AddThis, link: http://www.addthis.com/privacy/privacy-policy/it/
- BlueKai, link: https://www.oracle.com/it/legal/privacy/marketing-cloud-data-cloud-privacy-policy.html
- Turn Inc. link: http://www.amobee.com/trust/consumer-opt-out
- Site Scout, link: http://www.sitescout.com/opting-out

Come impedire l'impiego dei cookie
In riferimento ai Cookie di terza parte utilizzati dal sito, si rimanda alla politica del fornitore raggiungibile dal link sopra indicato per le informazioni sulla loro disabilitazione.
Altro metodo per gestire i cookie è la modifica delle impostazioni del browser impiegato. La maggior parte dei browser internet, infatti, è configurata di default per accettare i cookie. È possibile tuttavia disabilitare il loro impiego o controllare quali di essi possano essere utilizzati o meno. Di seguito vengono riportati i link alle descrizioni sul come gestire i cookie sui più comuni web browser:
Chrome: https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it
Internet Explorer: https://support.microsoft.com/it-it/help/17442/windows-internet-explorer-delete-manage-cookies
Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
Safari: https://support.apple.com/it-it/HT201265
Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html
Ricordiamo che disabilitare i cookie di navigazione o i cookie funzionali, può limitare il servizio da noi offerto o i contenuti del sito stesso.

Modifiche a questa policy
Editrice La Scuola si riserva la facoltà di modificare questa informativa secondo quanto si renderà necessario. Vi invitiamo a controllare questa pagina periodicamente nel caso vogliate tenere sotto controllo i cambiamenti.