Home > Primaria > News

Primaria - Approfondimenti

 

Quattro scenari per l'integrazione scolastica di alunni stranieri


 

I bambini tecnologici

Intervista sul mutato rapporto tra bambini nativi digitali e adulti migranti digitali nel mondo post-web al dott. Matteo Lancini, Università Milano Bicocca

 

Le nuove narrazioni

Il compito della scuola tra social media e istruzione formale

 

La solitudine degli alunni nella scuola italiana

Qual è la questione cruciale che, in una sorta di eterno ritorno, si ripresenta all’inizio dell’anno scolastico 2014-15? Che esso disperde ogni anno circa 200 mila ragazzi, molti dei quali, perduti per sempre, vanno a gonfiare il fiume dei NEET.

 

La LIM in prospettiva EAS

Quali approcci metodologici per l'utilizzo dello strumento?

 

Piccoli alunni cambiano

Intervista a Gustavo Petropolli Charmet

 

La lezione partecipata

Lezione partecipata e circle time: metodologie e strumenti operativi per il docente

 

Essere "colui che resta"

Chi si impegna può perdere, ma chi non si impegna ha già perso

 

Machiavelli. Sollecitazioni per la pedagogia e non solo

Note a margine a Italy in a Day

 

Progettazione, tempo, didattica

Educazione lenta, tempo scuola, tempo dell’apprendimento

 

Schede didattiche per la scuola primaria - Marzo


 

Uno spazio per apprendere

Progettazione e apprendimento, progettare l’aula, usare altri spazi

 

Per una cultura alimentare sostenibile

Identità, educazione, relazione

 

Cinquant’anni di Bruner

Le cadenze anniversarie aiutano a cogliere alcuni passaggi storici. Questo è precisamente il caso delle traduzioni di due testi che, cinquant’anni or sono, tra il 1964 e il 1965, aprirono la via a nuovi assetti pedagogici e scolastici.

 

Schede didattiche per la scuola primaria - Gennaio


 

Outdoor education

Con Outdoor education (OE) a livello internazionale ci si riferisce a una vasta area di pratiche educative il cui comune denominatore è la valorizzazione dell’ambiente esterno nelle sue diverse configurazioni, assunto come ambiente educativo.

 

L'etica del commiato

Riflessioni di una docente alla fine della carriera

 

Il dirigente scolastico, manager non educativo

La figura dirigente che emerge [dall'attuale sistema di selezione per concorsi] è quella di manager pubblico di uomini e risorse, che può stare indifferentemente a capo di un ufficio postale, di una stazione ferroviaria, di una sezione dell’Inps, di una scuola, appunto.

 

Creo quindi sono o sono quindi creo?

Se la creatività deve agire in ragione e in nome dei limiti dell’essere umano, che cosa è l’essere umano? Qual è il tratto essenziale che ne specifica tanto le possibilità quanto le necessità? Quali i margini che ne segnano libertà e responsabilità?

 

Schede didattiche per la scuola primaria - Aprile


 

Il lesson planning: ipotesi progettuali

La pianificazione della lezione rappresenta un’attività necessaria, ma anche una opportunità per il docente, poiché essa traccia il percorso da seguire e costituisce un momento di riflessione su tutte le variabili didattiche.

 

Schede didattiche per la scuola primaria - Aprile 2017

Progetto "Formazione continua": un anno ricco di suggerimenti e materiali didattici. Le verifiche di Aprile per la Scuola Primaria.

 

Schede didattiche per la scuola primaria - Giugno

Progetto "Formazione continua": un anno ricco di suggerimenti e materiali didattici. Le verifiche di Giugno per la Scuola Primaria.

 

CALENDARIO "FESTA INSIEME 2016"

Pensato per rispondere all'esigenza dell’inclusione e diffondere nella scuola italiana, ormai multietnica, la conoscenza delle tradizioni e delle religioni dei bambini italiani e dei bambini stranieri.

 

Un mondo di feste

In tutto il mondo durante l’anno si fanno tante feste che molto spesso sono legate agli eventi della storia delle varie religioni; le loro origini si perdono nella notte dei tempi.

 

Sankranti Pongal

Feste induiste: da domani al via i festeggiamenti del Sankranti Pongal.

 

Scuola-Famiglia: Quale alleanza educativa?

Scuola, famiglia e territorio sono tre coordinate chiave nel percorso di crescita e di formazione del bambino. Lo ricorda la legge sull'Autonomia Scolastica che, prima ancora che essere un insieme di norme, è un modo diverso di concepire la scuola quale entità fortemente coesa con la comunità di appartenenza e recettiva rispetto alle più ampie sfide della società della conoscenza.

 

EAS. Episodi di Apprendimento Situato. La proposta di Novembre per la classe terza

Ogni mese la rivista Scuola Italiana Moderna mette a disposizione, per ciascuna classe, il KIT di attività EAS (Episodi di Apprendimento Situato) e i relativi materiali didattici. Gli EAS presentati in SIM Kit, (all'interno della programmazione mensile per ciascuna classe della scuola primaria) proporranno, in maniera progressiva, il passaggio dal sapere solitamente codificato dalla scuola e dall’insegnante a un sapere che verrà scomposto, ricomposto e fatto proprio dall’allievo sulla base della propria comprensione e riorganizzazione delle conoscenze e delle abilità possedute e acquisite.

 

LA DISABILITÀ A SCUOLA

L’esempio dei genitori è fondamentale per agevolare i legami di amicizia con i compagni disabili. Come parlarne in famiglia e rispondere alle domande di nostro figlio? «Il primo passo è di non negare la disabilità, ma di spiegarla con serenità» chiarisce la psicologa di Sonia Piana in questa intervista

 

EAS. Episodi Di Apprendimento Situato. L'effetto Serra.

La proposta di Novembre per la classe quinta

 

Un segnalibro NON-TI-SCORDAR-DI-ME per i nonni e per le nonne

Festa dei nonni - 2 Ottobre. Un pensiero colorato per ricordare loro quanto sia importante leggere un libro insieme ai propri nipotini.

 

Shivaratri

7 Marzo, festa Induista

 

Progettare il pensiero breve

Efficacia ed efficienza devono essere in equilibrio, altrimenti l’innovazione non passa a scuola, soprattutto nella scuola attuale. Uno strumento utile per lavorare su questo equilibrio e sui due fronti è lavorare sul pensiero breve. Tale strumento risulta interessante sia sul lato dell’insegnamento sia su quello dell’apprendimento.

 

Sulla buona scuola

Una buona scuola, da quando esiste la prassi dell’educazione, dai tempi socratici del V secolo a.C. alla nostra età, richiede sempre buoni insegnanti. Da questo punto di vista la “Buona Scuola” voluta dal presidente del Consiglio Renzi non dice nulla.

 

Progettare il questioning

Il questioning è il processo di formulazione delle domande che è alla base della lezione euristica, dialogata.

 

Schede didattiche per la scuola primaria - Novembre

Verifiche per le classi prima, seconda, terza, quarta e quinta

 

Maschere per festeggiare Halloween: diavoli e streghe!


 

SCUOLA, INCLUSIONE E PROGETTO DI VITA

QUALITÀ DI VITA E PROGETTO DI VITA. di Michela Carbonari, Università degli studi di Macerata

 

Laboratorio di GEOGRAFIA: il paesaggio secondo Van Gogh

Classe IV

 

Laboratorio di ARTE E IMMAGINE: il significato dei colori


 

Laboratorio di EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA: Tutti diversi, tutti uguali

classe IV

 

Scuole italiane a lezione di computer. Più della metà degli insegnanti non ha mai sperimentato il coding

Il progetto “Programma il Futuro” avviato l'anno passato del Miur in collaborazione con il Cini (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l'Informatica) va nella direzione di formare gli studenti più giovani (e con loro molti docenti) ai concetti base dell'informatica. Partendo, ed è questa la nuova scommessa intrapresa dal governo con il supporto di varie aziende tecnologiche (Telecom Italia, Samsung, Facebook, Google e altre) da una disciplina importante come la programmazione, il cosiddetto “coding”, insegnata agli alunni dagli 8 ai 14 anni attraverso strumenti di facile utilizzo e che non richiedono un'abilità particolarmente avanzata al computer.

 

Inside Out: emozioni al cinema


 

Scuola-famiglia: Scuola genitori digitale

L'aula come luogo un cui avvengono le interazioni

 

EAS. Episodi di Apprendimento Situato. “DALL’OLIVA ALL’OLIO”

Scienze. La proposta di dicembre per la classe seconda.

 

Schede didattiche per la scuola primaria - Dicembre

Verifiche per le classi prima, seconda, terza, quarta e quinta

 

Scuola Primaria - Formazione continua. Didattica di dicembre - classe prima


 

Rapporti Scuola - famiglia

Analisi di un caso di buona pratica. L’istituzione scolastica mira a valorizzare la partecipazione dei genitori alla vita della scuola

 

Scuola primaria - Formazione Continua. Didattica di febbraio, classe quinta

Matematica: le frazioni

 

IL MIO PRESEPE

Uno splendido presepe da costruire

 

Schede didattiche per la scuola primaria - Gennaio

Verifiche di Italiano, Matematica, Scienze, Storia, Geografia e Inglese per tutte le classi della scuola primaria

 

Schede didattiche per la scuola primaria - Febbraio


 

Schede didattiche per la Scuola Primaria - Marzo

Progetto "Formazione continua": un anno ricco di suggerimenti e materiali didattici. Le verifiche di Marzo per la Scuola Primaria.

 

NIRVANA DAY

15 Febbraio 2016

 

Scuola-famiglia e tecnologia

Coinvolgere i genitori con la tecnologia per gli studenti

 

Concorso a cattedre 2016. Preparare la lezione


 

Laboratorio di Geografia: la carta europea dell'acqua

Classe V

 

EAS. Episodi di Apprendimento Situato. LA VITA E LE PIANTE

Ogni mese la rivista Scuola Italiana Moderna mette a disposizione, per ciascuna classe, un KIT di attività EAS (Episodi di Apprendimento Situato) e i relativi materiali didattici.

 

Festa della mamma: un segnalibro dedicato


 

Tabelline TAKE AWAY

Strumenti per il ripasso

 

Scuola Primaria - Formazione continua. Didattica di Maggio classe quinta


 

Scuola Primaria - Formazione continua. Didattica di Aprile classe terza

Italiano: Aggettivi sinonimi, aggettivi contrari, punteggiatura e comprensione del testo

 

Concorso a cattedre 2016. Psicologia dello sviluppo

Concorso a cattedre 2016

 

Laboratorio di EDUCAZIONE ALLA SALUTE: La tua salute è preziosa, non metterla a rischio

Giornata mondiale della salute

 

Settimana italiana dell'insegnante

Per dire grazie a quell'insegnante speciale che ognuno di noi ha avuto la fortuna di incontrare sul proprio cammino e che ha segnato il nostro essere.

 

Scuola Primaria - Formazione continua. Didattica di Maggio per la classe seconda

Matematica e Scienze

 

TU B’SHVAT

Tu B’Shvat è anche chiamato "Rosh Hashanah La'Ilanot”, cioè "Capodanno degli alberi”, o letteralmente, “Capodanno delle piante”.

 

Scuola Primaria - Formazione continua. Didattica di Aprile classe quarta

La riproduzione delle piante

 

Considerazioni sul ddl “Buona Scuola”

Dopo aver trascorso molti mesi sul web (con slide costellate di clamorosi errori di ortografia) la “Buona Scuola” è approdata in Consiglio dei Ministri. La parola d’ordine torna a essere il merito.

 

Scuola Primaria - Formazione continua. Didattica di dicembre classe terza


 

Scuola Primaria - Formazione continua. Didattica di novembre classe terza


 

E' Autunno! Costruiamo un erbario insieme ai nostri alunni.

Spunti per il laboratorio. Scienze per i bambini di quarta e quinta

 

Impatto dei Bes sugli insegnanti: una ricerca

Approfondimento di Michela Carbonari, Università degli studi di Macerata. Questo approfondimento riporta una indagine (Giaconi, Pompei 2014) condotta a livello nazionale con 80 insegnanti della scuola dell’infanzia e della scuola primaria, 80 insegnanti della scuola primaria di primo grado e 80 insegnanti della scuola secondaria di secondo grado per rilevare quale sia l’impatto dei BES sugli insegnanti.

 

EAS. Episodi di Apprendimento Situato. Osservare con un approccio scientifico.

Scienze. La proposta di dicembre per la classe quarta.

 

Prospettive dell'OCSE sulle competenze 2015

Competenze e occupabilità dei giovani

 

Scuola Primaria - Formazione continua. Didattica di Giugno classe terza

Matematica: le misure delle nostra vita

 

L’autonomia amministrativa delle istituzioni scolastiche

La normativa in materia

 

Un biglietto per la mamma

per dire grazie, ti voglio bene, sei speciale.

 

Profilo dello studente e certificazione delle competenze

Con la C.M. n. 3 del 13 febbraio 2015 il MIUR avvia la sperimentazione di due modelli di certificazione delle competenze, colmando un “vuoto” normativo e culturale a cui le scuole del primo ciclo di istruzione hanno posto rimedio negli anni avvalendosi della propria autonomia, come più volte suggerito dalle stesse direttive ministeriali.

 

Ho capito, ricordo e non dimentico

Attorno al tema della memoria e del ricordo gli alunni sono invitati a mettere alla prova le competenze comunicative e linguistiche acquisite.

 

Scuola Primaria - Formazione Continua. Didattica di ottobre classe quarta


 

Scuola Primaria - Formazione continua. Didattica di febbraio classe seconda

Matematica e Scienze

 

CHUN MUNJE

Capodanno cinese

 

Un libro a forma di... uovo di Pasqua

20 Marzo, Le Palme

 

Concorso a cattedre 2016. Gestione del gruppo: la classe

Concorso a cattedre 2016

 

Due eroi normali: Giovanni Falcone e Paolo Borsellino

Per non dimenticare nella giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie

 

Holi. Festa delle polveri

23 e 24 Marzo

 

Schede didattiche per la scuola primaria - Aprile

Progetto "Formazione continua": un anno ricco di suggerimenti e materiali didattici. Le verifiche di Aprile per la Scuola Primaria.

 

L'Angolo del Dirigente - Organizzare viaggi d'istruzione

Tutti gli strumenti necessari per la pianificazione e organizzazione di uscite didattiche e viaggi di istruzione e la normativa di riferimento.

 

Scuola Primaria - Formazione continua. Didattica di novembre classe seconda

Italiano

 

Scuola Primaria - Formazione continua. Didattica di gennaio classe quinta

Italiano

 

PESCA IL TUO… PESCE D’APRILE!


 

Laboratorio ALIMENTARE: Una sana alimentazione

Classe IV

 

La Pasqua ebraica - Pesach

22 aprile 2016

 

Scuola Primaria - Formazione continua. Didattica di Aprile classe quinta

Geografia: Campania, Puglia

 

I bambini di Terezin

Dal 1941 fino al 1945 passarono per Terezin 140.000 Ebrei. Alla fine della guerra i sopravvissuti erano 17.000. Ma Terezin viene ricordata come il ghetto dei bambini: dei detenuti, infatti, 15.000 furono i bambini tra i 7 e i 13 anni, strappati alle loro case, spesso anche ai loro genitori.

 

L'angolo del dirigente - Verticalità

di Laura Fiorini, Dirigente Scolastico

 

Scuola Primaria - Formazione continua. Didattica di Giugno classe quarta


 

Schede didattiche per la scuola primaria - Maggio

Progetto "Formazione continua": un anno ricco di suggerimenti e materiali didattici. Le verifiche di Maggio per la Scuola Primaria.

06/10/2016  

Schede didattiche per la scuola primaria - Ottobre

Verifiche per le classi prima, seconda, terza, quarta e quinta.

26/02/2016  

Scuola Primaria - Formazione continua. Didattica di Marzo classe quarta.

Geografia: Gli Appennini

22/12/2015  

Scuola Primaria - Formazione continua. Didattica di gennaio classe seconda

Storia e Geografia

06/10/2015  

Scuola Primaria - Formazione continua. Didattica di ottobre classe seconda


10/09/2015  

Schede didattiche per la scuola primaria - Settembre

Back to school con la "Formazione continua"

25/05/2015  

Schede didattiche per la scuola primaria - Maggio/Giugno

Stampa e compila l'attestato di merito per tutti i tuoi alunni.

28/02/2014  

Libri, adulti e bambini

Note a margine al testo Come insegnare a mamma e papà ad amare i libri per bambini, di Alain Serres, Nuove Edizioni Romane, 2009

21/02/2014  

Approfondimenti per la scuola primaria


22/05/2013  

Mensile per la scuola primaria

Sei sempre alla ricerca di idee, nuovi spunti e materiali per arricchire le tue lezioni? Scuola Italiana Moderna è la rivista per la scuola primaria che ti offre proposte didattiche, schede e materiali per affrontare con entusiasmo e soddisfazione il tuo lavoro giorno dopo giorno.

22/04/2013  

"Un'educazione per tutti": si, ma quando?

Il programma "Un'educazione per tutti" lanciato nel 2000 dall'UNESCO in associazione con la Banca Mondiale non riesce a conseguire l'obiettivo della scolarizzazione universale entro il 2015. La scadenza era già stata spostata di cinque anni, dal 2010 al 2015.

18/04/2013  

La buona scuola - Like a bridge (l'esperienza di Alghero)

L'integrazione degli alunni con disabilità nelle scuole comuni richiede maggiori attenzioni e una rinnovata progettualità, utilizzando anche le varie forme di flessibilità previste dall'autonomia e le opportunità offerte dalla tecnologia (da "Indicazioni per il curricolo").


Editrice La Scuola © Tutti i diritti riservati

Informativa sui Cookie*

A-Definizioni
La maggior parte dei siti utilizzano "cookie", vale a dire piccoli file di testo memorizzati sul dispositivo, che permettono di operare sul sito e di raccogliere informazioni riguardanti l'attività online.  Il testo all'interno di un cookie spesso prevede una stringa di numeri e lettere che identificano univocamente il computer dell'utente, ma possono anche contenere altre informazioni.
Per default quasi tutti i browser web sono impostati per accettare automaticamente i cookie.
L’articolo 5, paragrafo 3 della direttiva 2002/58/CE**, come modificato dalla direttiva 2009/136/CE, prevede l’esenzione dei cookie dall’obbligo del consenso informato se soddisfano uno dei criteri seguenti:
Criterio A: il cookie è utilizzato “al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica”.
Criterio B: il cookie è “strettamente necessari[o] al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio”.

I cookie sono spesso classificati in base alle loro caratteristiche:
1) “cookie di sessione” o “cookie persistenti”;
2) “cookie di terzi”.
Un “cookie di sessione” è un cookie che viene cancellato automaticamente alla chiusura del browser, mentre un “cookie persistente” è un cookie che rimane archiviato nell’apparecchiatura terminale dell’utente fino alla scadenza prestabilita (che può corrispondere a minuti, giorni o più anni nel futuro).
I siti La Scuola utilizzano cookies di terze parti legate al solo monitoraggio del traffico e cookie di sessione unicamente per i servizi erogati a docenti e studenti in relazione ai contenuti scolastici per consentire il riconoscimento degli accessi realmente autorizzati.
Per approfondimenti rimandiamo alla citata direttiva CE**.

B-Controlli del browser per bloccare o cancellare i cookie.
La maggior parte dei browser accetta automaticamente i cookie, ma permette di modificare le impostazioni del browser per bloccare i cookie. 
Se si accettano i cookie, è possibile eliminarli successivamente.  Le istruzioni per eliminare i cookie in altri browser sono disponibili in ogni informativa sulla privacy del browser.
Se si cancellano i cookie, le impostazioni e preferenze da questi controllati, comprese le preferenze pubblicitarie, verranno cancellate e potrebbe essere necessario ricrearle.
Alcuni nuovi browser hanno poi introdotto la funzionalità DNT. Molte di queste funzionalità, se attivate, inviano un segnale o una preferenza ai siti Web visitati indicando che non si vuole essere tracciati.

C-Controlli per la cancellazione dai messaggi pubblicitari.
Dato che i cookie possono essere utilizzati per diversi motivi, gli utenti che non vogliono ricevere messaggi pubblicitari mirati a livello comportamentale possono scegliere di accettare i cookie, ma di annullarne un particolare utilizzo. Le società pubblicitarie online hanno sviluppato linee guida e programmi per facilitare la protezione della privacy degli utenti, in cui sono incluse pagine Web che possono essere visitate per rifiutare esplicitamente la ricezione di annunci pubblicitari mirati da tutte le società partecipanti. Queste pagine includono:

  1. Assistenza Consumatori Digital Advertising Alliance (DAA): http://www.aboutads.info/choices/
  2. Pagina di cancellazione Network Advertising Initiative (NAI):http://www.networkadvertising.org/managing/opt_out.asp
  3. In Europa, è anche possibile visitare Your Online Choices: http://www.youronlinechoices.com/

D-Controlli di analisi terze parti.
Come descritto di seguito in dettaglio, molti siti Web e servizi online di e altre compagnie, utilizzano servizi di analisi terze parti con cookie e Web beacon per compilare statistiche aggregate relative all'efficacia delle campagne promozionali o ad altre operazioni del sito Web.  È possibile rifiutare la raccolta o l'utilizzo dei dati da parte dei provider di analisi facendo clic sui seguenti collegamenti:

  1. Omniture (Adobe): http://www.d1.sc.omtrdc.net/optout.html
  2. Nielsen: http://www.nielsen-online.com/corp.jsp?section=leg_prs&nav=1#Optoutchoices
  3. Coremetrics: http://www.coremetrics.com/company/privacy.php#optout
  4. Visible Measures: http://corp.visiblemeasures.com/viewer-settings
  5. Google Analytics: http://tools.google.com/dlpage/gaoptout (richiede l'installazione di un componente aggiuntivo del browser).

______________________
* Provvedimento del Garante per la Privacy dell’8 maggio 2014, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 dello scorso 3 giugno http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3118884

**vedi: http://ec.europa.eu/justice/data-protection/article-29/documentation/opinion-recommendation/files/2012/wp194_it.pdf#h2-8).